Manifestazioni  

   

Condividi  

   

Seguici  

   

Casentino agrodolce per Pistoia Corse

Dettagli

Bilancio poco sorridente per Pistoia Corse al 36° Rally Internazionale del Casentino. Solo Valter Bernardi giunge al traguardo, centrando un ottimo 2° posto in S1600 alle note di Bettarini. La rottura del cambio ed un'uscita di strada pongono fine alla gara di Federico Ferrari e Jari Cavaciocchi.

 

- Pistoia, 19 luglio 2016 -

 

E' un finale che lascia parecchio amaro in bocca, quello che la 36esima edizione del Rally Internazionale del Casentino, seconda tappa di IRCup, ha riservato a Pistoia Corse.
Al termine di una gara estenuante, che ha visto i concorrenti affrontare ben 140 km di prove speciali, con la "piesse marathon" di "Talla", in notturna e di ben 36,88 km, a chiudere le ostilità, solo Valter Bernardi è riuscito a vedere il palco di arrivo, posto in centro a Bibbiena. Il copilota pratese ha affiancato Bernardo Bettarini sulla Renault Clio S1600, tornando al "Casentino" dopo 3 anni di assenza per problemi fisici. La loro gara è partita subito in salita, con un testacoda sulla prova spettacolo del venerdì sera, ma l'indomani hanno trovato subito un buon passo, che gli ha permesso di siglare i migliori tempi di classe tra gli equipaggi non iscritti al IRCup, assecondati anche dalla vettura, preparata da Rally Experience, che non ha dato il minimo problema. Giunti sull'ultima "piesse", la "Talla" appunto, hanno deciso di non correre rischi e gestire il vantaggio accumulato per conservare la seconda piazza di classe, risultato importante per chi, come Bettarini e Bernardi, non sale spesso in macchina. La gioia più grande per Valter Bernardi, però, è stata quella di tornare in macchina e riuscire a portare a termine il rally senza accusare nessun problema fisico, mettendo così alle spalle un periodo lungo e tormentato.
Le stesse soddisfazioni non sono purtroppo toccate a Jari Cavaciocchi, alle note di Mirco Straffi su Renault Clio RS N3, e Federico Ferrari, compartecipe della gara del pilota locale Luigi Caneschi, a bordo della Renault New Clio R3C.
Cavaciocchi in particolare ha vissuto la delusione di veder sfumare un risultato ottimo sia nell'assoluta che per il trofeo "Corri con Clio" proprio sulla prova finale: una curva che si era sporcata più del previsto ha tradito l'equipaggio pisano-pistoiese, facendolo finire fuori strada senza possibilità di riguadagnare la sede stradale, quando ormai era in vista la vittoria di classe, nel monomarca Renault e la terza piazza di gruppo N. Magra consolazione, nessun avversario di trofeo e di classe ha visto il traguardo, pertanto il campionato, prima dell'ultimo appuntamento del "Valli Cuneesi", non è compromesso e Straffi e Cavaciocchi restano i favoriti per il successo finale.
Ferrari invece ha vissuto una gara ben più travagliata, "di passione" come dichiarato dal codriver di San Marcello Pistoiese. Continui problemi alla vettura hanno penalizzato la sua gara, che lo vedeva comunque quarto di classe, con l'epilogo finale della rottura del cambio e del ritiro obbligato. E' una battuta di arresto pesante in ottica IRCup, dove Caneschi e Ferrari sono iscritti, con l'obiettivo di ben figurare nel trofeo "Clio R3 Italia" che si allontana tristemente.

Nella foto (free press - Thomas Imagery): Valter Bernardi nella PS spettacolo del "Casentino" alle note di Bernardo Bettarini.

 

www.pistoiacorse.com

Pistoia Corse Sport
Via San Donato, 186
51100 Pistoia

email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ufficio Stampa
MGT Comunicazione
Thomas Simonelli

   
© ALLROUNDER